www.industria-online.com
CIAT

Sempre più in alto

Il nuovo Roof Top di CIAT, progettato per riscaldare o raffreddare gli uffici, è un’unità compatta – da posizionare nella zona del tetto – che si fa notare per la sua alta efficienza energetica. Basti pensare che rispetto a modelli precedenti di potenza equivalente, il suo consumo di energia è inferiore del 30%. Disponibile in versione “freddo” e ‘‘double – face’’ , “New Space” vanta il più ampio range del mercato – con 17 modelli, versione con caldaia, e sette tipi di montaggio differenti, con livelli di potenza fino a 390 kW.

Sempre più in alto
L’utilizzo del fluido refrigerante pulito R410A permette a New Space di essere molto compatto. A una potenza equivalente, R410A richiede il 20% in meno di carico refrigerante rispetto ai fluidi convenzionali. Questo comporta un vantaggio ecologico, con un ODP (Ozone Depletion Potential – il potenziale di deterioramento del livello di ozono) equivalente a zero.
E questo riduce la taglia di alcuni componenti del circuito termodinamico, che riduce a sua volta le dimensioni delle macchine.

Ottimizzare l’efficienza energetica era comunque una delle priorità assolute nell’ideazione di New Space. Che infatti può essere equipaggiato con un sistema di recupero energetico attivo.
Nel sistema di recupero attivo, è incluso un circuito termodinamico extra. Questo permette all’energia usata per l’aria estratta di essere riutilizzata per l’aria pulita. L’aria calda espulsa passa attraverso un circuito di recupero addizionale per ottimizzare le performance termiche.
La potenza necessaria per trattare l’aria pulita è così ridotta.

Inoltre, nel tentativo di tagliare i consumi di energia, in queste unità viene utilizzato il free cooling (tranne che nei modelli M0 e MT). Il free cooling consiste nel fornire aria fresca direttamente nell’edifico senza ricorrere a pre trattamenti, qualora la temperature esterna lo permettesse.

Infine, gruppi di ventilatori motorizzati possono funzionare a velocità variabili (motore EC) per adeguarsi al flusso di aria condensata alle precise necessità del sistema, in modo da prevenire consumi eccessivi di energia.

Un efficiente sistema di filtraggio doppio, da G4 & F6 to G4 & F9, permette una qualità di filtraggio ottimale, che consente di prevenire ipotetici blocchi o ostruzioni. Una sonda di controllo della qualità dell’aria (in grado di rilevare CO2 e VOCs) consente un controllo ottimale dell’aria pulita, in base alle effettive esigenze di rinnovamento dell’aria.

New Space è particolarmente semplice da integrare. Da una parte, offre un range di potenze disponibili molto ampio, da 20 a 390kW – che si compone di 17 modelli e 7 versioni di montaggio – che assicurano il prodotto della giusta ‘taglia’ per rispondere a qualsiasi determinata esigenza applicativa. Dall’altra, permette all’aria di scorrere e di ricircolare in molte direzioni (in alto, lateralmente e dal basso), in modo da poter essere facilmente integrato anche laddove ci siano eventuali restrizioni nel locale.

La caldaia di condensazione ad alta efficienza si avvantaggia della tecnologia di pre-mixing e di modulazione in modo da garantire il top del livello di efficienza, fino a 105% LHV (Low heating value). Inoltre, la tecnologia di pre-mixing garantisce l’assenza di monossido di carbonio (CO= 0 ppm).

Vengono offerte funzioni avanzate di controllo / comando. Un sistema di controllo remoto centralizza, in un’unica postazione, le informazioni provenienti dai differenti Roof Top e le loro modifiche. Per di più, un software specifico permette il controllo e la modifica dei parametri in modalità remota. Un algoritmo di ‘sbrinamento intelligente’ adatta il ciclo e la durata delle funzioni di defrost in base alle necessità, e specifiche schede permettono la comunicazione in base a protocolli differenti che includono MODBUS e LON.

La svariate opzioni disponibili lo rendono una vera e propria soluzione:
-monitoraggio della presenza del flusso d’aria e dei filtri
- rilevatore di fumo e termostato di surriscaldamento, che agiscono per la sicurezza del Roof Top in caso di incendio
- quando le condizioni climatiche sono particolarmente proibitive (alta umidità),
- un avvio soft nell’unità motore della gestione dell’aria protegge i condotti da danni durante la pressurizzazione.

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP