www.industria-online.com
Southco

Soluzioni di protezione con fissaggi testate nel tempo per la nuova Direttiva Macchine

Autore: John Snyder, Southco Product Manager, fissaggi imperdibili

Soluzioni di protezione con fissaggi testate nel tempo per la nuova Direttiva Macchine
Per i costruttori di macchinari di tutto il mondo, la sicurezza degli operatori rappresenta una questione di fondamentale importanza. È necessario quindi progettare protezioni per la tutela degli operatori di apparecchiature e fornire allo stesso tempo un accesso alla manutenzione in grado di ridurre al minimo i tempi di arresto. Nell'ambito dell'Unione Europea, la nuova Direttiva Macchine 2006/42/EC che entrerà in vigore dal 29 dicembre 2009 fa parte di un approccio mirato ad armonizzare gli standard e a stabilire una base normativa per i requisiti di salute e sicurezza relativa alle macchine e valida per tutto il settore. Questa direttiva ha una doppia funzione: promuovere il libero movimento delle macchine in vendita su tutto il mercato europeo e garantire livelli adeguati di protezione per lavoratori e cittadini, compresi i requisiti per l'applicazione di dispositivi protettivi quali ripari fissi, regolabili o mobili per limitare l'accesso.

Ripari fissi
La sezione 1.4.2.1 della direttiva, stabilisce che "il fissaggio dei ripari fissi deve essere ottenuto con sistemi che richiedono l'uso di utensili per la loro apertura o smontaggio. I sistemi di fissaggio devono rimanere attaccati ai ripari o alla macchina quando i ripari sono rimossi. Se possibile, i ripari non devono poter rimanere al loro posto in mancanza dei loro mezzi di fissaggio".

I sistemi di fissaggio tecnici che utilizzano hardware imperdibile consentono di ridurre al minimo i problemi che si verificano comunemente a causa di viti, dadi o bulloni allentati. Ad esempio, l'hardware allentato e caduto all'interno del macchinario può danneggiare i componenti meccanici o mandare in cortocircuito i collegamenti elettrici. Dadi mancanti o viti perse sul campo possono indurre i lavoratori a compromettere le prestazioni di protezioni importanti o possono allungare i tempi di arresto in attesa dei ricambi. Inoltre, dal punto di vista della produttività, sia in fase di produzione iniziale o di manutenzione ripetitiva, i sistemi di fissaggio tecnici che utilizzano strutture imperdibili e autoregolanti offrono maggiore velocità e praticità di assemblaggio.

Nell'ambito dei requisiti della direttiva, i progettisti di macchinari hanno un certo margine di libertà per quanto riguarda lo stile, i criteri di prestazione fisica, il costo e la praticità di fissaggio dell'hardware da scegliere. I sistemi di fissaggio imperdibili, quelli in cui sia il fissaggio sia il suo punto di inserimento (ad esempio, un ricettacolo, un inserto o foro filettato) restano attaccati ai relativi punti di montaggio, sono progettati in una grande varietà di modelli fisici, ciascuno adatto a soddisfare le esigenze di un aspetto diverso in termini di prestazioni. Ad esempio, in applicazioni che richiedono un allineamento o un gioco di estrema precisione, le viti imperdibili con filettature a macchina tradizionali sono in grado di offrire un attacco meccanico sicuro anche in spazi molto limitati.

Le viti imperdibili esistono in numerosi stili, ciascuno con particolari vantaggi in termini di prestazioni. Le viti filettate a macchina standard, che offrono una tenuta precisa e a tolleranza ristretta, sono disponibili in vari stili di installazione, tra cui a pressione, a ribadire, a scatto e flottante e ad anello di ritenuta con clip, per soddisfare requisiti specifici di materiali, superfici di montaggio e spazio. I design disponibili includono assemblaggi imperdibili che possono essere fissati manualmente con estrema praticità ed offrono maggiore sicurezza in quanto richiedono uno strumento per essere rimossi. Altri modelli possono essere nascosti nella parte anteriore del riparo protettivo in modo da ottenere una superficie virtualmente uniforme sulla parte esterna del macchinario. Inoltre, per soddisfare i requisiti della nuova direttiva relativi all'accesso solo con strumento, i tipi di testa comprendono Phillips, Torx®, teste a prova di manomissione o stili basati su strumenti che riflettono gli standard del settore.

Un limite nell'uso delle viti imperdibili riguarda la semplicità di accesso; quest'ultima, infatti, può essere variabile, in quanto spesso è determinata dalla forza con cui l'utente stringe la vite. Inoltre, se vengono utilizzati più dispositivi di fissaggio o se il riparo viene montato e smontato regolarmente, il tempo necessario a serrare le viti tradizionali può diventare eccessivo. Nelle applicazioni in cui la rapidità e la praticità sono di primaria importanza, altri modelli offrono maggiore convenienza a un costo minore. Questi includono viti a filettatura rapida e sistemi di fissaggio a un quarto di giro ad accesso rapido.

Le viti a filettatura rapida offrono vantaggi aggiuntivi in termini di produttività. Questo tipo di sistema di fissaggio è progettato per essere serrato e disserrato con pochi giri. Il design con filettatura grossa e gli assemblaggi flottanti sono in grado di resistere a spanamenti e sopportano il disallineamento iniziale, offrendo una straordinaria resistenza alle vibrazioni. Un assemblaggio con vite a filettatura rapida può adattarsi a materiali di spessori diversi. La varietà di modelli di ricettacoli disponibili consente poi di soddisfare una serie di requisiti relativi alla configurazione di montaggio.

I sistemi di fissaggio a un quarto di giro ad accesso rapido garantiscono accesso rapido e semplice, particolarmente vantaggioso per applicazioni con accesso ripetuto. I vari modelli disponibili con costruzioni in metallo e plastica soddisfano specifici requisiti di applicazioni fisiche, tra cui carico di lavoro massimo, tolleranza dimensionale o resistenza alle vibrazioni. I sistemi sono progettati per offrire una forza di serraggio fissa che consente al tecnico di controllare non solo l'accesso ma anche la percezione che ne avrà l'utente finale. Ogni sistema a un quarto di giro comprende un fermo finale progettato nel sistema di fissaggio che consente di garantire il blocco del sistema di fissaggio e la sicurezza del riparo.

Come per le viti imperdibili, sono disponibili numerosi stili di testa dei sistemi di fissaggio ad accesso rapido per offrire opzioni diverse per accessi che richiedono l'uso di strumenti e installazioni a filo o a basso profilo. Le opzioni di espulsione automatica sono inoltre un indicatore visivo per ripari non fissati, mentre la funzione di espulsione a molla consente di togliere gli elementi di fissaggio da molte applicazioni di fissaggio.

Ripari regolabili che limitano l'accesso
Al contrario dei ripari fissi che devono essere rimossi solo con l'uso di strumenti, la nuova direttiva specifica che "i ripari regolabili che limitano l'accesso alle parti degli elementi mobili indispensabili alla lavorazione devono potersi regolare facilmente senza l'uso di un attrezzo". Per queste applicazioni, i dispositivi di posizionamento a coppia controllata consentono di sollevare, abbassare, inclinare, ruotare e posizionare i ripari, in modo da offrire maggiore protezione durante l'uso del macchinario e facilità di accesso, se necessario. Questi dispositivi possono essere inoltre utilizzati per fissare ripari in una posizione parzialmente o completamente aperta senza hardware secondario, in modo da garantire accesso alla manutenzione senza restrizioni.

Ripari mobili interbloccati
In base alla direttiva, "i ripari mobili interbloccati devono, per quanto possibile restare uniti alla macchina quando siano aperti, essere progettati e costruiti in modo che la loro regolazione richieda un intervento volontario, […] (ed) essere progettati in modo che la mancanza o il guasto di uno dei loro elementi impedisca l'avviamento o provochi l'arresto delle funzioni pericolose della macchina". Le spine legate ad accesso rapido con attuazione mediante tasto risultano utili per bloccare in posizione ripari di sicurezza mobili, nonché per attivare sensori di blocco elettronico su ripari mobili. Dispositivi aggiuntivi quali perni retrattili a molla consentono di posizionare e fissare rapidamente ripari scorrevoli.

Il prossimo passo
Per ulteriori informazioni su un'ampia gamma di soluzioni di fissaggio compatibili con la direttiva, visitare il sito Web www.southco.com. Per conoscere e comprendere meglio la nuova Direttiva Macchine 2006/42/EC, visitare il sito Web http://tinyurl.com/4fwn4z per richiedere una guida di 20 pagine contenente la sintesi della direttiva e i requisiti per il montaggio di ripari.

Didascalie
Figura 1
Le viti colorate ad elevata resistenza per l'uso con unità con coppia elevata consentono ai tecnici di contraddistinguere i punti di accesso tramite il colore o di coordinare il colore dell'hardware al design dell'apparecchiatura industriale.

Figura 2
I fissaggi a un quarto di giro ad accesso rapido DZUS® di Southco offrono vari stili di testa a seconda dello strumento, per consentire agli operatori di gestire il controllo dell'accesso.

Figura 3
I ricettacoli con clip per viti imperdibili e fissaggi a un quarto di giro aumentano la produttività e riducono al minimo i costi di installazione.

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP